Si dà pubblicazione della lettera inviata ai soci dell'Associazione Italiana dei Costituzionalisti e, in allegato, della missiva trasmessa al Presidente del Senato della Repubblica e al Presidente della Camera dei deputati sull’esclusione delle donne dai consigli di garanzia delle magistrature. Sempre in allegato, infine, è pubblicato il relativo comunicato stampa.

E' possibile esprimere la propria adesione alla lettera delle costituzionaliste italiane utilizzando il seguente collegamento:

https://www.petizioni24.com/adesione_alla_lettera_delle_costituzionaliste_ai_presidenti_delle_camere_del_23_luglio_2018

 

"Cari colleghi,

vi scriviamo per informarvi di una iniziativa che abbiamo assunto oggi, della quale il Presidente dell’Associazione è a conoscenza.

Come socie AIC abbiamo inviato una lettera, che vi alleghiamo, ai Presidenti delle Camere, in conseguenza della recente elezione, da parte del Parlamento, dei componenti laici del CSM, dei vari altri consigli delle magistrature speciali e di 1 giudice costituzionale. Come saprete, in 21 posizioni sono stati eletti 21 uomini.

La lettera è stata sottoscritta praticamente da quasi tutte le colleghe iscritte all’AIC ed intende essere il punto di partenza per una riflessione comune sulla trasparenza dei procedimenti di nomina e, più in generale, sull’attuazione dell’articolo 51 della Costituzione.

Vi invitiamo a supportare l’iniziativa (che va ben al di là delle questioni di genere) e a diffondere la lettera (e l’allegato comunicato stampa) attraverso tutti i canali.

Nei prossimi mesi la questione verrà formalmente posta nel Direttivo e nell’Assemblea dell’Associazione.

 

Un caro saluto,

Elisabetta Catelani, Ginevra Cerrina Feroni, Marilisa D’Amico e Tania Groppi"

L'Associazione Italiana dei Costituzionalisti è iscritta al Registro degli Operatori della Comunicazione a far data dal 09.10.2013 con n. 23897.